Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > GUSTATUS 2010

GUSTATUS 2010

25.10.2010

L’Automobile Club d’Italia e il Comune di Orbetello per Gustatus 2010“Il sapore della nostra storia Per il terzo anno consecutivo l’Automobile Club d’Italia parteciperà come sponsor istituzionale in cobranding con il Comune di Orbetello a Gustatus 2010 dal 28 ottobre al 1 novembre.Questo incontro vuole rappresentare il nuovo modo di fare turismo finalizzato alla scoperta dell’Italia meno conosciuta, ma ricca di bellezze naturali, di arte e di storia, unitamente ad un concetto di mobilità sostenibile e rispettosa dell’ambiente.Lo stand sarà ubicato presso Piazza del Popolo, con un’area espositiva di circa 700 m2, dinnanzi al nuovo Municipio di Orbetello, che ha sede in un importante palazzo storico.

 Tale area è situata in una posizione strategica tra il fulcro dell’evento e la laguna del Monte Argentario.  Nell’anno in cui si festeggiano i 150 anni della nascita del nostro Paese,  si presenterà allo stand ACI un viaggio nel tempo attraverso i principali momenti che hanno contribuito a “fare l’Italia”.Al visitatore verranno proposte tre capsule del tempo, corrispondenti a tre periodi storici, in cui verranno raccontati i temi e i protagonisti che hanno “unito l’Italia”:  le grandi opere: le infrastrutture e le vie di comunicazione   l’evoluzione tecnologica: l’automobile e la mobilità in generale il cibo, gli usi e i costumi di ogni epoca (immagini di repertorio).Per ognuno dei tre periodi presentati si creeranno dei corner tematici: Dall’Unità d’Italia agli anni ’30 L’esposizione della prima autovettura con motore a combustione interna costruita in Italia, “Il Mototriciclo Bernardi anno 1896, concessa dal Museo Storico della Motorizzazione Militare.Un video di repertorio che mostra l’inaugurazione del primo tratto di autostrada la Milano – Laghi, La nascita dell’Automobile Club d’Italia e le prime targhe.      Gli anni del boom: 1950-1960Una “FIAT 500 A Topolino ”  concessa dal Museo Storico della Motorizzazione Militare e la costruzione dell’A1. Il boom delle automobili e lo sviluppo del nostro Paese a garanzia di un elevato livello di benessere e progresso: “il miracolo economico”. Dal dopoguerra agli anni sessanta attraverso uno studio degli usi e costumi.

 Oggi

L’esposizione della nuova “Ferrari California Hele” una versione "ecologically correct" della California studiata dalla nota Casa di Maranello per abbattere i consumi .

L’alta velocità e le grandi opere in cantiere, come il Ponte sullo Stretto di Messina, insieme all’infrastruttura telematica rappresentano le nuove opportunità per il nostro Paese.  Le mostreL’area interna al Palazzo del Municipio sarà dedicata ad alcune mostre:­ "Il Secolo con le Ali - 100 anni di volo in Italia” in cui si propone un tragitto storico-fotografico dove il visitatore potrà idealmente ripercorrere la storia del volo nel nostro Paese, dai voli dei primi dirigibili fino all'aviazione militare odierna, attraversando gli anni '20 e '30 che furono il periodo di massima risonanza mondiale per la nostra aviazione. La piena conquista del cielo, la "terza dimensione”, avvenuta in modo così travolgente in tutto il corso del secolo scorso tale da aver cambiato in pochi decenni la vita dell'uomo e le relazioni tra i popoli, divenendo motore di quella rivoluzione tecnologica e culturale che ha caratterizzato il 900, “il secolo con le ali” appunto. Mostra curata ed allestita in collaborazione con il Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle (Roma).­ 50 anni di Roma Olimpica 1960-2010. Eredità e sostenibilità di un’Olimpiade a Dimensione Umana” mostra che celebra il Cinquantenario dei Giochi Olimpici di Roma 1960, evento che ha scritto una pagina fondamentale della Storia, non solo sportiva, del Paese Italia, dell’organizzazione del CONI e, più in generale, del Movimento Olimpico a livello internazionale. I Giochi di Roma sono, infatti, da tutti ricordati come l’ultima Olimpiade a “dimensione umana”. Mostra curata ed allestita in collaborazione con il CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano ) Mobilità, sicurezza stradale e incontri di formazione presso lo standAll’interno del padiglione ACI verrà posta particolare attenzione alla sicurezza stradale, alla disciplina della mobilità (simulatori di guida sicura), e alle tecnologie informatiche per “conoscere l’Italia” in modo sicuro e migliore e affrontare le nuove sfide e le problematiche legate al tema della mobilità in generale.L’idea di comunicazione di questa edizione, declinata dal concept Il sapore della nostra storia”,  è quella di seguire la linea del tempo ripercorrendo la storia delle ultime campagne di comunicazione anche sul tema della sicurezza stradale, iniziative promosse da vari attori tra cui l’Automobile Club d’Italia e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.All’interno del padiglione tale tematica verrà affrontata, sia attraverso l’esposizione di pannelli di repertorio, che attraverso incontri didattici con le scuole superiori di Orbetello e zone limitrofe, durante i quali personale specializzato incontrerà gli studenti con i loro insegnanti per lezioni sulla sicurezza stradale.

La lezione sarà strutturata in due parti:

­ La prima incentrata su un importante progetto di ACI, Ready2Go avente ad oggetto la creazione di Scuole Guida certificate ACI, che oltre ad utilizzare un modello didattico estremamente moderno ed affidabile, come simulatori di guida (presenti nello stand) e strumentazioni particolarmente avanzate sotto il profilo tecnologico, garantiscono una migliore preparazione dei giovani alla guida. ­ La seconda vedrà l’intervento di un istruttore del Centro di Guida Sicura ACI SARA di Vallelunga che informerà i giovani sui rischi della circolazione, con particolare riferimento ai mezzi a due ruote, e affronterà un modulo formativo orientato a fornire indicazioni preziose relative a:

o rischi della circolazione;

o efficienza del mezzo;

o scelta dei sistemi di protezione oggi disponibili per un motociclista e corretto utilizzo degli stessi;

o corsi di guida sicura come strumento di prevenzione.

 Nelle giornate di domenica 31 ottobre e lunedì 1 novembre le lezioni saranno aperte al pubblico, si svolgeranno nella mattinata dalle 10.30 alle 11.30.Ci saranno inoltre punti informativi per conoscere le novità del codice della strada e le più comuni norme di sicurezza.Sempre presso il padiglione ACI all’interno di un’arena nel pomeriggio verranno proiettati dei filmati su “La storia dell’Italia”.